I segreti del vestire italiano

rosso valentinoCi sono piccoli accorgimenti che noi italiani inconsciamente adottiamo quando vestiamo e che sono ricercati e sotto la lente di ingrandimento di chi vive oltre confine.

Non ci facciamo caso eppure durante la mia vita da Personal Shopper, mi trovai a raccontare ad un pubblico di circa 20 individui dell’est Europa, quale fosse il “segreto” del vestire italiano…in pratica volevano sapere quali sono gli accorgimenti che utilizziamo nel nostro bel Paese per essere sempre, a loro modo di vedere, eleganti e stilosi (che poi vai a spiegare che anche in Italia esistono le eccezioni!).

Regola n°1: gli italiani prestano molta attenzione alle scarpe!! Le comprano di qualità, sono disposti a spenderci un bel pò e le custodiscono con cura. Sono sempre attenti alla pulizia della scarpa e all’abbinamento della stessa al resto del look.

Regola n°2: gli italiani in genere utilizzano colori neutri o basici e outfit casti e/o formali. E’ vero che anche in Italia si utilizzano tonalità accese ma se pensiamo che all’estero il giallo lo mettono anche sulle unghie dei piedi a gennaio forse mi date ragione. Così come in fondo ho ragione anche sulla formalità dei look perchè la cravatta all’estero è davvero un concetto molto astratto per gli uomini e le donne sono capaci di andare in giro in pigiama.

Regola n°3: l’italiano è molto attento alla qualità di quello che indossa. Anche se ultimamente sta prendendo piede il Fast Fashion, l’Italia rimane il Paese dove si risparmia un anno per comprare un bell’abito e in fondo la qualità della manifattura la si apprezza e la si riconosce.

Regola n°4: le scarpe di un italiano sono “chiuse”. Per intenderci le flip flop le mettiamo solo sulla spiaggia o giù di lì.

Regola n°5: il colore della calza si abbina a quello della scarpa. E quindi il calzino bianco va bene solo con le sneakers!!

Regola n°6: alta attenzione agli accessori. Una borsa, una cinta, o una pochette possono fare la differenza di un outfit.

IMG_5365