Carbotti – borse Made in Puglia

Finalmente trovo il tempo di raccontare di un brand di borse che come me è nato e cresciuto a Martina Franca (per chi non lo sapesse in provincia di Taranto, in Puglia).

Si tratta di una azienda familiare che dal 1956 produce borse dalla qualità davvero importante con pellami scelti e rifiniture interne che oramai si trovano raramente negli accessori.

Quando visiti una azienda come quella di Carbotti, e vedi con i tuoi occhi quanto lavoro c’è dietro ogni pezzo prodotto, capisci che si tratta di un valore che va oltre la semplice borsa. E’ il valore di chi pensa e lavora a quei modelli, ad ogni particolare che li compone (la chiusura, il colore, la grandezza, ecc..), il valore di una passione che va avanti dal 1956 e che è comune a tutte le aziende manifatturiere italiane che scelgono di restare a produrre in Italia pur con tutte le difficoltà del caso… Solo per arricchire il proprio territorio!

Io stessa mi sento più ricca dopo aver conosciuta realtà come Carbotti, perché capisco che sappiamo fare tanto nella moda e per la moda in Italia….che quanto pagherebbero all’estero per avere un briciolo della nostra creatività e cura nelle produzioni.

Che alla fine preferisco comprare qualcosa di cui conosco la provenienza…piuttosto che un brand più noto, ma di valori sconosciuti e probabilmente meno rifinito!!

Oltre che a Martina Franca, Carbotti è sul web: http://www.carbotti.it

Con “turbante” al Mercato Monti

Turbante al Mercato Monti

In India il colore e il modello del turbante indossato dice molto sulla casta, l’origine geografica e lo stato di chi lo indossa…

E’ un pò che li guardavo in giro ma non avevo mai avuto modo né coraggio di provarli…Il momento opportuno è arrivato questa domenica mattina, al Mercato Monti… Da sempre meta di capi vintage e creazioni di artigiani locali… Me lo ha fatto indossare un ragazzo mentre mi aggiravo tra i vari banchi…ed è stato amore a prima vista!!

Mi ha fatto sorridere…mi sono piaciuta subito… Insomma quei chiari segnali che dicono che l’accessorio in questione deve essere comprato!! Per far bene a te stessa, per rinnovare il tuo look… e perché no, per osare un pò!!

Appena me lo ha visto addosso una signora lo ha voluto identico al mio 😉

 

Turbante a Monti, Roma

“Essere” non “Possedere”

Fendi StudiosE’ una massima che aiuta in molte situazioni della vita, ma ritengo possa essere applicata anche all’ambito del look…. Perché quello che conta deve essere ciò che siamo, non quello che vogliamo essere possedendo qualcosa…. o peggio non siamo quello che vogliamo possedere!!

Così quando vestiamo, e in generale nella scelta del look, quello che deve contare è la nostra personalità, il carattere e i valori che abbiamo…e che cerchiamo di esprimere attraverso l’outfit…. Che quindi sarà unico perché scelto ad hoc e creato da noi stessi con i capi che più ci piacciono…. Un outfit che rispecchia il nostro “essere” per l’appunto.

Altro è “possedere”….un capo alla moda, un accessorio che hanno tutti (e che quindi dobbiamo avere anche noi per non sentirci da meno!). Chi veste con il senso del possesso non mostra se stesso….e probabilmente non sta nemmeno molto bene con se stesso se ha bisogno di possedere un capo identico a quello degli altri!!

A pensarci bene è un pò la ragione sottostante al mercato del falso…. Siccome voglio possedere una borsa costosissima ma non posso comprarla mi rivolgo al mercato del falso!!

Cerchiamo di essere noi stessi, in tutti gli ambiti della vita…cerchiamo di vestire come il cuore suggerisce…. e se possibile difendiamo nel nostro modo di essere anche l'”essere” italiani….quindi vestendo capi italiani 😉

Come creare l’outfit perfetto

Outfit Perfetto 2

Perfetto per cosa? Come si definisce un “outfit perfetto”? Perfetto perchè in linea con il nostro umore, perfetto perchè adatto al nostro fisico…e perfetto per l’occasione per il quale lo si indossa.

Ma come si crea un outfit “perfetto”?

E’ importante che colore, modello e tessuto si sposino con il nostro stato d’animo…perchè altrimenti ci sentiremo goffe, inadatte, e quindi non pienamente in forma o bene con noi stesse. Io consiglio di suddividere i capi nell’armadio per colore, così al momento di ideare l’outfit ci si dirige verso la tonalità che più attrae in quel momento. Occorre lasciarsi guidare dalle proprie sensazioni!!

Scelto il colore, si sceglie il modello. Anche il modello è una questione di mood del momento. Certi giorni ci si vuole mettere più in mostra e quindi magari si scelgono capi più aderenti, altri giorni magari si vuole stare più comode. Sempre importante ascoltarsi!

Regola fondamentale è quella di non superare la soglia dei tre colori negli abbinamenti per non rischiare l’effetto prato fiorito!

Altra regola è quella di non sovraccaricare i punti in cui siamo “più abbondanti”: quindi se abbiamo un pò di pancia evitiamo le cinte, mentre se abbiamo fianchi larghi evitiamo la vita bassa.

Ultimo consiglio: cerchiamo di indossare sempre il tacco!! Slancia la figura e rende elegante la camminata (dopo svariato esercizio). Soprattutto: ci fa sentire belle!!

Abbiamo bisogno dell’ennesimo Fashion Advisor?

….forse no! O forse si…se lo propongo forse credo che se ne sentisse il bisogno….O forse semplicemente sto scrivendo di quello che mi viene naturale…ossia abbinare colori, tessuti, capi e accessori. Che poi è molto più difficile di quello che uno immagina…occorre una certa sensibilità per le sfumature di colore, per le proporzioni delle forme, per ispirarsi a stili e mode di successo o personalità che hanno fatto la storia.

Il modo in cui vestiamo parla di noi…del nostro umore, della nostra personalità. Ci regala forza, coraggio e sicurezza se dedichiamo al look la giusta attenzione, se lasciamo che rispecchi chi siamo davvero e quello che vogliamo comunicare.

Per gli italiani la moda è un valore, una ricchezza, una tradizione che occorre custodire. E’ un tesoro che tutto il mondo ci invidia. Nasce da competenze e abilità ricercate, che hanno origine moltissimi anni fa.

Per renderci un pò più felici con il look, per comprendere il valore del gusto e lo stile italiano, e per raccontare di Moda Made in Italy nasce My Fashion Advisor.